La leggenda del rock Ian Anderson con i suoi Jethro Tull, dopo il tour di successo di questi giorni, tornerà in Italia a dicembre per tre appuntamenti intimi per celebrare il Natale. I Jethro Tull saranno il 19 dicembre al Capitol di Pordenone, il 20 dicembre alla Chiesa di San Vitale a Parma e il 21 dicembre al Teatro Comunale di Ferrara. I biglietti saranno in vendita su Ticketone da venerdì 8 dicembre. 

 

 

 
Ian descrive lo spettacolo: «Sia che il tuo Natale sia un affare di regali e riunioni di famiglia, o che sia un momento più importante di celebrazione del calendario cristiano, unisciti a noi per un po’ di spirito natalizio, musica, letture e una preghiera o due.»

 

 
Lo spirito natalizio si traduce così in una unione di persone di ogni provenienza, cultura e fede, che si incontrano nelle cornici intime scelte per i concerti e potranno vivere insieme un momento di condivisione e solidarietà prima del Natale. Ad aggiungere infatti rilievo alle tappe italiane di Ian Anderson un particolare importante: l’incasso dei tre concerti sarà devoluto in beneficienza a tre diverse associazioni.

 

Per la data di Pordenone il gesto di solidarietà andrà all’associazione Via di Natale, al lavoro costante a beneficio dei malati oncologici e dei loro familiari, mentre per la tappa a Parma il ricavato sarà devoluto a Snupi Onlus, associazione dedita al Sostegno Nuove Patologie Intestinali. Infine, il concerto a Ferrara sosterrà l’Associazione Giulia Onlus, che concentra la propria attività su progetti mirati a bambini oncologici del ferrarese.

 
Un momento di follia musicale, bontà e solidarietà pre-natalizia che merita tutto il sostegno possibile per vivere il Natale in modo costruttivo e vicino alla tradizione. 

 

 

CHRISTMAS WITH JETHRO TULL
19 dicembre – Capitol – Pordenone
Incasso devoluto all’associazione Via di Natale
 
20 dicembre – Chiesa di San Vitale – Parma
 Incasso devoluto a Snupi Onlus
 
21 dicembre – Teatro Comunale – Ferrara
Incasso devoluto all’Associazione Giulia Onlus

 

 

Info su www.bpmconcerti.com

Facebook Comments