Pier Gonella

Strategy

Diamonds Prod.

Release date: 7 Gennaio 2020

 

 

Tutti conoscono il nome di Pier Gonella per i lavori con Necrodeath, Mastercastle, Odyssea e Labyrinth (giusto per citare i più rilevanti). L’indubbio valore e il potere di donare un tocco personale anche in ambiti molto diversi gli sono valsi la definizione di chitarrista “versatile” per eccellenza. Dal Thrash, passando per hard rock e metal melodico, senza trascurare il power, l’axeman ligure ha sempre messo in luce le sue grandi capacità. Ora, sentendo il bisogno di fare qualcosa di completamente suo, dà alle stampe questo “Strategy”, del quale è il principale ideatore. Come garanzia di assoluta perfezione ha voluto accanto a sé due grandi musicisti. Alla batteria “Peso” non ha certo bisogno di presentazioni, essendo uno dei fondatori del metal estremo italiano, la cosa particolare è assaporare il suo apporto stilistico in ritmi diversi dai quali siete abituati. Al basso invece troviamo Giulio Belzer, rinomatissimo musicista della scena ligure (ed insegnante della Music Art). A completare questo “homemade product” è la registrazione presso gli studi di Pier a Rapallo. Quello che scaturisce da queste nove tracce è un lavoro intriso di passione per la musica, dove la tecnica è al servizio della canzone e non viceversa.

 

 

Già dalla title track – di cui è disponibile il video – si rimane incantati dalla tecnica dei musicisti. Su una base prettamente hard rock vengono inserite alcune inflessioni alla John Petrucci, perfettamente integrate nell’evolversi del pezzo. Quello che realmente colpisce nel segno è il fatto che Pier si ispiri allo stile di chitarristi conosciuti, aggiungendo sempre quella vena personale che di fatto lo eleva ad artista singolo. L’inventiva e la grande classe negli arrangiamenti di “Rocks ‘N’ Roll”, dove la ritmica funky fa da base portante al pezzo, supportano in maniera egregia le divagazioni stilistiche della chitarra solista. La magia prosegue con “The Pied Piper” e “La Graciosa” dove i ritmi più lenti ed eterei riescono a creare dimensioni oniriche, nelle quali si susseguono malinconia, dolcezza e sentimento.

 

“Liberland” e “Devil At God’s Pub” invece portano il sound su lidi accostabili al Joe Satriani (periodo “The Extremist”) ed è un vero piacere lasciarsi trascinare da pezzi fondamentalmente hard rock. Specialmente la seconda mostra poi un perfetto mix con lo stile dei Mastercastle. La blues oriented “Crazy Numbers”, “The Spark Of Life” e la finale “To The Next Party” (con interessanti echi Pink Floyd) hanno poi la particolarità di far notare (oltre al solito Pier) il drumming unico di “Peso”.

 

 

“Strategy” è un album poliedrico dove coesistono svariati stili musicali, brillantemente interpretati dall’estro di Pier e dei suoi musicisti. La capacità di dare un filo conduttore comune ai brani e di marchiarli con la propria identità è un lavoro tutt’altro che semplice e che può riuscire soltanto ad artisti di una certa caratura. In questo caso Pier Gonella, Giulio e “Peso” si sono dimostrati all’altezza delle aspettative, andando a comporre un album che piacerà a tutti e non solo a chi imbraccia uno strumento.

 

 

 

Track List

01 Strategy

02 Rocks ‘N’ Roll

03 The Pied Piper

04 Liberland

05 La Graciosa

06 The Spark Of Life

07 Devil At God’s Pub

08 Crazy Numbers

09 To The Next Party

 

 

Line up:

Pier Gonella – Guitars

Giulio Belzer – Bass

Marco “Peso” Pesenti – Drums

 

 

Link utili:

www.piergonella.com

facebook.com/piergonella
Spotify

Facebook Comments
4.5