ANTI-FLAG

20/20 Vision

Spinefarm Records

Release date: 17 gennaio 2020

 

 

Dire che punk e politica vanno a braccetto può suonare strano, ma non per le avvincenti corde del quartetto statunitense griffato Anti-Flag che, da oltre 20 anni, riesce a dare la giusta tonalità a un argomento dalle molteplici sfaccettature oltreché di grande attualità, attraverso un variegato punk rock che si fa adrenalinico, dinamico, esaltante, catchy e coinvolgente, e che accompagna anche il tredicesimo album da studio al quale è stato riservato il titolo “20/20 Vision”.

 

Undici tracce che accendono la voglia di scatenarsi a prescindere dal ritmo delle stesse, e dall’impeto interpretativo del graffiante frontman e chitarrista Justin Sane, accuratamente affiancato dell’altrettanto mordace bassista Chris #2; per accertarsi di tutto ciò sono sufficienti i quattro singoli ben rappresentati dai video della tambureggiante “Hate Conquers All”, dell’esaltante “The Disease” e della briosa “Unbreakable”, e da un lyric video che descrive in modo appropriato l’inneggiante “Christian Nationalist”, resa tale grazie a un refrain decisamente convincente e una fase corale particolarmente contagiosa.

 

Una band di assoluto rispetto non poteva che riservare, a sua volta, il medesimo riguardo ai celebri Bad Religion, omaggiandoli con la coinvolgente energia di “It Went Off Like A Bomb”, andando poi a completare il giro di note ruggenti con la scanzonata dinamicità di “You Make Me Sick” e il tonante fragore di “A Nation Sleeps”; da qui il combo statunitense da il giusto spazio a un parterre di altre tracce a sfondo easy con la spigliata title-track “20/20 Vision”, la catchy “Don’t Let The Bastards Get You Down”, l’acustica e armoniosa “Un-American” e la goliardica “Resistance Frequencies”, perché non c’è punk rock più originale senza la tradizionale e cristallina melodia.

 

Un album onesto e diretto sia per le tematiche strettamente attuali, sia per il sound legato a un punk rock eterogeneo che si alterna tra adrenalina pura e sfumature easy, che fa dei pirotecnici Anti-Flag una band a immediato effetto spumeggiante; e chissà che un giorno i quattro musicisti di Pittsburgh non diano al proprio argomento principe anche un tocco rassicurante, magari con uno slogan pirotecnico quanto invitante che potrebbe recitare: “Diamo alla politica un trend a fondo punk, e faremo dello Stato un movimento a energia salutare”.

 

 

Tracklist

1. Hate Conquers All

2. It Went Off Like A Bomb

3. 20/20 Vision

4. Christian Nationalist

5. Don’t Let The Bastards Get You Down

6. Unbreakable

7. The Disease

8. A Nation Sleeps

9. You Make Me Sick

10. Un-American

11. Resistance Frequencies

 

 

Line up

Justin Sane – Guitars/Vocals

Pat Thetic – Drums

Chris #2 – Bass/Vocals

Chris Head – Guitar

 

 

Link

www.anti-flag.com

www.facebook.com/anti.flag.official

www.instagram.com/antiflag

www.twitter.com/anti_flag

Facebook Comments
4