ANCIENT KNIGHTS

Camelot

Diamonds Prod.

Release date: 25 Gennaio 2020

 

Giunge finalmente alle stampe l’interessante e ambizioso progetto degli Ancient Knights. I mastermind del progetto sono Andrea Atzori e Marcel Knight (che si sono occupati delle musiche, dei testi e di tutti gli arrangiamenti) e ci propongono la loro rivisitazione delle gesta di Re Artù. Dato l’argomento, già sviscerato da altre band prima di loro, il rischio di ricadere nei consueti cliché è un problema da non trascurare.

 

“Camelot” è il primo cd della storia e forse il più importante perché sarà quello su cui si baserà l’intera opera. La bravura degli autori è indiscutibile così come la produzione e lo squisito gusto per le melodie. Però “Camelot” vive di luci e ombre. Se da un lato bisogna lodare l’impegno e il lavoro profuso per comporre un album che riesca a rivaleggiare con le proposte estere, dall’altro il risultato finale lascia un poco con l’amaro in bocca. La presenza di artisti del calibro di Roberto Tiranti, Fabio Lione, Goran Edman dell’ex Dark Moor, Elisa C. Martin (giusto per citarne alcuni) non può che aumentare in maniera sostanziale il valore delle composizioni, ma rischia di oscurare in parte l’estro e l’inventiva dei compositori. Un altro punto che non ha convinto pienamente è la durata del lavoro. Sui 10 pezzi che compongono “Camelot”, solo 5 fanno parte della storia, 2 sono strumentali e gli altri 3 sono versioni alternative dei brani precedenti. Ed è un peccato perché quando si arriva a “Prophecy Of The Magic Kingdom” e ci si accorge che il cd comincia a carburare nella maniera giusta si rimane abbastanza disorientati.

 

In ogni caso la magnificenza di “Secret Castle Of Love”, dove l’alternarsi nelle vocals tra Chiara Tricarico (Moonlight Haze) e Goran Edman, su una base prettamente neoclassica, rappresenta un inizio spettacolare. Non da meno “The Usurper” dove colpiscono le orchestrazioni (specialmente nel finale) e gli arrangiamenti vocali. Qui Tiranti dà il meglio di sé con una prestazione da standing ovation. Il lento “Forever (Light On Me)” mette in risalto le grandi capacità degli Ancient Knights nel creare scenari di toccante emotività e dolcezza. Goran Edman poi completa il tutto riportandoci alla mente i fasti di “Eclipse”.

 

Fabio Lione caratterizza con il suo inconfondibile timbro “Camelot”, trovandosi perfettamente a proprio agio in una canzone che, come ambientazione, ricorda “The Village Of Dwarves” dei suoi Rhapsody. Si arriva quindi alla già citata “Prophecy Of The Magic Kingdom” dove vengono miscelate alla perfezione ritmiche e melodie di Helloween, Gamma Ray, Rhapsody Of Fire e Stratovarius. Menzione particolare per il cantato di Elisa Martin che spicca tra le i grandi solo di Pier Gonella e Gabriel Tuxen (Seven Thorns). Delle tre canzoni finali (a nostro avviso) spicca solo “The Usurper” grazie allo splendido duetto tra Matt Siddi e Tiranti, mentre la versione in italiano di “Camelot” (sebbene cantata in maniera encomiabile) perde la magia che la permea in versione inglese. Stesso discorso per “Para Siempre” (versione in spagnolo di “Forever”).

 

“Camelot” è un lavoro in cui le molte qualità superano gli aspetti meno convincenti. Trattandosi del debutto del progetto è comprensibile che debbano essere limate alcune cose qua è la. L’importante è che gli Ancient Knights proseguano il loro percorso sfruttando tutto il buono che fuoriesce da “Camelot”.

 

 

Track List

01 March Of The Ancient Knights

02 Secret Castle Of Love

03 The Usurper

04 Forever (Light On Me)

05 Camelot

06 Prophecy Of The Magic Kingdom

07 Whispers In Shadows

08 Camelot (Italian Version)

09 Para Siempre (Forever Spanish Version)

10 The Usurper (Duet Version)

 

 

Line Up:

Matt Siddi – Vocals

Marcel Knight – Drums/keys/Bass

Andrea Atzori – Keyboards

 

Special Guest:

Roberto Tiranti – Vocals

Fabio Lione – Vocals

Goran Edman – Vocals

Chiara Tricarico – Vocals

Elisa C. Martin – Vocals

Fuhito Nakamura – Guitar

Gabriel Tuxen – Guitar

Asger Nielsen – Keyboards

Pier Gonella – Guitar

Dino Fiorenza – Bass

Andrea Tito – Bass

Tobias Jensen – Vocals

Andres M. Nunez – Guitar

Gabriels – Keyboards

Carlo Figus – Guitar

Francesco Frau – Guitar

Alessio De Vita – Violin

 

Link:

facebook.com/ancientknights.metal

Facebook Comments