HOLLYWOOD UNDEAD

New Empire, Vol.1

BMG

Release date: 14 febbraio 2020

 

 

Targati Los Angels-California, gli Hollywood Undead vantano ormai 3 lustri di attività e già 5 album alle spalle. Come non incominciare il nuovo decennio con un sesto album? Oltre tutto che lascia presagire un ulteriore release essendo questo ‘New Empire, Vol. 1’? È scontato che vi sarà un sequel ma per ora vediamo questo super mix di generi che comprende i Rage Against The Machine, Linkin Park, Celldweller, Black Veil Bride, Bring me The Horizon ed anche Eminem. È facile comprendere la complessità del progetto che vede basi Tekno con chitarroni Industrial e cantato Rappato, tutto in un cocktail di 9 brani dove la post produzione ha dato una fortissima spinta.

 

Si parte con “Time Bomb” che tra titolo e cantato richiama i RATM anche se la struttura musicale e’ nettamente differente: fresca e dalla forte spinta energica. Addirittura 4 impronte vocali nel brano ricco di “addizioni” elettroniche, multivoice e campionature, un bel riffaggio di chitarra ed un gradevole cantato clean sul ritornello. Segue “Heart of a Champion” che trae una lieve ispirazione dai Linkin Park nella parte musicale sebbene, il cantato, sia lontano dai fasti di Chester Bennington & Co. Il comparto elettronico è sempre preponderante nelle varie tracce seppur il nuovo trend della West Coast stia volgendo, almeno in parte, verso tale tipologia di sound, cosìmcome testimonia anche un altra band che sta segnando i canoni del genere, ossia Hyro The Hero.

 

“Already Dead” viene caratterizzata da una spinta vocale in semi Growl in alcune parti dando un taglio piu’ ruvido al brano però sempre bello “pompato” a livello di sound. Totalmente devastante ‘Empire” che sfonderà letteralmente i subwoofer dell’impianto audio grazie alla base digitale di inizio. Buono il riffaggio di chitarra negli stacchi seppur la ripetitività di Empire sembrerà avere finalità ipnotiche. La partenza di “Killin It” riprende lo stile di Faithless seppur poi si devi verso un Gangsta Rap dei più bastardi, un po’ alla Public Enemy dai ripieghi Hip Hop.

 

Grazie ad “Enemy” si ritorna sulla retta via del Metal seppur il cantato sia come una mitragliata visto l’elevato numero di parole sparate a raffica. Interessante lo stacco di chitarra su base Elektro con l’immediato rientro vocale, questa volta veramente alla Chester Bennington! Ottimo intro alla RATM per “Upside Down” anche se poi si viene trasportati in ben altra tipologia di sonorità, più in chiave BMTH, moderna e dal sound pieno e corposo con una parte vocale con alternanza dei vari membri della band tutti con timbri e stili differenti, molto interessante.

 

Brano dallo stile Trap sul cantato iniziale che volge verso una chiave Amaranth solo in versione voce maschile. Deciso e martellante e dalle arie futuristiche con suoni digitali contrapposti al rude sound di chitarra baritona, questa è “Second Chances”. In chiusura “Nightmare” con una base gommosissima alla Snoop Doggy Dog ed un cantato da Street Core tipico dei sobborghi di Los Angeles contrapposto ad un semi ipnotico ritornello Clean molto convincente.

 

Sicuramente un progetto molto spinto alla modernità, eradicato dai comuni standard del passato ma totalmente innovativo per via della tipologia di suoni utilizzati, di stili miscelati e generi musicali ottimamente elaborati. L’evoluzione avuta dalla band è stata notevole e questo potrebbe essere il coronamento di una linea musicale innovativa in cui la band ha creduto.

Un progetto da valutare con un occhio di riguardo e con un’apertura mentale che deve spaziare a 360 gradi nel panorama musicale. Meritevole. 

 

Da non perdere in concerto il 20 febbraio a Milano con i Papa Roach!

 

Tracklist

Time Bomb

Heart of a Champion

Already Dead

Empire

Killin It

Enemy

Upside Down

Second chances

Nightmare

 

Line up:

George “Johnny 3 Tears” Ragan – Voce e basso

Jorel “J-Dog” Decker – Voce, voce growl, chitarra, basso, tastiera e sinth

Jordon “Charlie Scene” Terrell – Voce, cori e chitarra solista

Dylan “Funny Man” Alvarez – Voce

Daniel “Danny” Murillo – Voce, tastiera e chitarra

 

Link Utili:

WebSite

Facebook

Instagram 

Twitter

Facebook Comments
4