Tornano in Italia Phil Campbell and the Bastard Sons, capitanati dal famoso chitarrista dei MOTÖRHEAD, unitosi ai figli e al cantante Neil Starr. Saranno dal vivo il prossimo venerdì 26 giugno al Druso di Ranica (BG). I biglietti sono disponibili sul circuito ufficiale Mailticket, su Ticketone dal 18 febbraio.

 

La nascita di PHIL CAMPBELL E THE BASTARD SONS è avvenuta al leggendario Wacken Festival in Germania nel 2016. Da allora, la band pubblica un EP omonimo, si esibisce in molti concerti e festival in tutta Europa e completa due tour separati con SAXON e GUNS N’ ROSES nel giugno 2017, suonando di fronte a centinaia di migliaia di fan in alcuni dei più grandi stadi europei.

 

Accanto ad apparizioni tra cui Hellfest, Sweden Rock, Download in Spagna, la band trascorre il resto dell’estate 2017 registrando l’album di debutto. Intitolato ‘The Age Of Absurdity’, il disco è stato registrato ai Rockfield Studios e ai Longwave Studios in Galles, progettato, prodotto e mixato da Romesh Dodangoda. Il master è avvenuto agli acclamati Abbey Road Studios di Londra.

 

L’album esce nel gennaio 2018 per Nuclear Blast, contiene undici brani e una traccia bonus. Il primo singolo ‘Ringleader’ è una traccia che colpisce duramente, con un violento riff che associ a Phil Campbell. La traccia bonus è ‘Silver Machine’, una cover dei leggendari HAWKWIND, alla quale ha partecipato lo stesso cantante chitarrista della band, Dave Brock.

 

Phil Campbell dichiara: ‘Sono davvero entusiasta che i fan ascoltino il nostro disco di debutto. Ogni parte del processo è stata eseguita in Galles, dalla scrittura, alla registrazione e persino alla grafica!’

Phil Campbell and the Bastard Sons sono:

Phil Campbell – Chitarre
Todd Campbell – Chitarre
Dane Campbell – Batteria
Tyla Campbell – Basso
Neil Starr – Voce

www.philcampbell.net
www.facebook.com/philcampbellatbs

 

 

PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS
Venerdì 26 giugno – Druso – Ranica (BG)
Biglietti: € 20 + prev. su Mailticket e Ticketone dal 18 febbraio

 

Evento FB QUI

 

INFO: baganamusic.com

 

Facebook Comments