NIGHTWISH

HUMAN. :||: NATURE.

Nucear Blast Records

Release date: 10 aprile 2020

 

 

Siete pronti? Bene, mettetevi comodi come quando vi mettete a proprio agio su una poltrona da cinema per un bel film epico tanto atteso: questa è infatti l’impressione che si ha ascoltando questa “opus magnum” dei Nightwish, “HUMAN. :||: NATURE.”, il nono album in studio che esce per Nuclear Blast il 10 aprile, a distanza di 5 anni dal precedente “Endless Forms Most Beautibul”; si tratta di un disco annunciato quasi in sordina senza nessuna promozione in anteprima e senza il solito tam tam dei social media, ma che si presenta invece in tutto il suo splendore il giorno stesso di pubblicazione sottoforma di doppio album, contenente nove tracce sul CD principale, “Human”, e otto tracce sul secondo CD, “Nature”, che, concettualmente ideato dal “maestro di cerimonie” della band, Tuomas Holopainen, non è altro che un lungo brano quasi del tutto strumentale (fatta esclusione per certe parti narrate, qualche vocalizzo femminile e alcuni cori evocativi) dal titolo “All The Works Which Adorn The World”, diviso in otto capitoli dalla traccia 10 alla 17.

 

Questo è il secondo album con la cantante Floor Jansen ed è stato anticipato solamente da un solo video ufficiale uscito ai primi di febbraio, “Noise”, e da uno non ufficiale di “How’s The Heart” trasmesso da Planet Rock con la sola Jansen e Troy Donockley alla chitarra acustica, che hanno dato alla canzone un’interpretazione magistrale da pelle d’oca; il giorno della publicazione di “HUMAN. :||: NATURE.”, la band finlandese ha voluto omaggiare i suoi fan con un lyric video per ciascun brano di “Human”: “Music”, “Shoemaker”, “Harvest”, “Pan”, “How’s The Heart”, “Procession”, “Tribal”, “Endlessness”. La registrazione del disco è avvenuta l’anno scorso presso il campeggio Röskö, i Petrax Studios e il castello di Troykington, oltre che ai Finnvox Studios, da parte di Tero Kinnunen, Mikko Karmila e Troy Donockley, mentre al missaggio hanno partecipato Mikko Karmila, Tuomas Holopainen e Tero Kinnunen.

 

Agli occhi, e alle orecchie, dei fan storici della band, questo “HUMAN. :||: NATURE.” potrebbe apparire come un’opera azzardata e difficile da interpretare nella sua totalità, ma il tutto segue uno schema ben preciso a livello musicale e concettuale: è sì un album complesso e dalle molteplici sfaccettature per via dei due blocchi così distinti tra loro ma al contempo fusi insieme in un passaggio graduale, dove prima è la Natura Umana a prendere il sopravvento con le sue ritmiche, i lirismi e le voci (non solo di Floor Jansen, ma di tutti i cori da parte degli altri membri della band) quasi a creare un corredo agli strumenti, e successivamente è invece la forza della Natura ad avere un ruolo principale per i momenti sinfonici e le orchestrazioni sublimi.

 

Ogni canzone che costituisce il primo CD dell’album è uno staccato a sé stante da tutti gli altri, lo stile inconfondibile dei Nightwih è sempre presente, le melodie sono molto forti e heavy e i ritornelli rimangono subito impressi in testa, come in “Music” e nel singolo “Noise”, le prime due tracce, così diverse tra loro ma anche musicalmente molto simili per le orchestrazioni che ricordano in alcuni punti strumentali a film leggendari o alla colonna sonora di “Games Of Thrones”; “Noise” presenta i tipici riff corposi del chitarrista Emmpu Vuorinen. ”Harvest” e “Tribal”, così come lo suggerisce il nome, rimandano ai canti tribali africani o a quelli popolari celtici per la voce calda e coinvolgente di Troy, Tuomas e Floor, semplicemente da brividi. in “Shoemaker” percepiamo le ottime ritmiche che fraseggiano con i cori e la vocalità della cantante che raggiunge il suo climax da soprano drammatico in maniera eccelsa sul finale.

 

“Pan” inizia con un bel intro di tastiera accompagnato dalla voce morbida della cantante per entrare poi nei ritmi serrati di tutto il brano. La già citata “How’s The Heart?” qui in versione ballad piace parecchio anche per il ritornello assolutamente “catchy” e le due voci maschile e femminile che dialogano tra di loro fondendosi in un’unica voce verso la fine della traccia. “Procession” è pure un brano di altissimo livello sotto tutti i punti di vista e… di udito”. Di questo album, è da segnalare il fatto che la presenza quasi costante a livello vocale e musicale del bassista Marko Hietala manca nella quasi totalità di tutto “Human”, a parte alcuni backing vocals e in un solo brano, l’ultimo, “Endlessness”, dove però è il padrone assoluto e indisturbato, sviluppando un brano lungo molto cupo e introspettivo sia a livello strumentale che nelle liriche.

 

Delle 8 tracce che formano “Nature”, ovvero gli otto capitoli che portano l’ascoltatore verso mondi paralleli dove trionfa la felicità, la speranza per un mondo migliore, la vita, aiutando l’ascoltatore a immergersi nella magnificenza della Natura e nell’estasi mentale: “Vista”, “The Blue”, “The Green”, “Moors”, “Aurorae”, “Quiet As The Snow”, “Anthropocene”, e l’ultima “Ad Astra” con la citazione meravigliosa di Carl Sagan del 1994 “Pale Blue Dot”.

 

In conclusione, è inevitabile che lo zoccolo duro dei fan non riesca a digerire questa opera azzardata dei Nightwish, anzi ne vedremo sicuramente nascere contestazioni e critiche; tuttavia, è necessario assimilarla con il cuore aperto e la mente a 360°, perché è quasi del tutto certo che da “opus magnum” questo disco possa crescere di valore su larga scala e diventare infine un capolavoro magico da annoverare alla lista dei più brillanti concept album di metal sinfonico.

 

 

Tracklist:

1. Music

2. Noise

3. Shoemaker

4. Harvest

5. Pan

6. How’s The Heart

7. Procession

8. Tribal

9. Endlessness

10. Vista

11. The Blue

12. The Green

13. Moors

14. Aurorae

15. Quiet As The Snow

16. Anthropocene

17. Ad Astra

 

 

Line-up:

Tuomas Holopainen – Keyboards

Floor Jansen – Vocals

Marko Hietala – Bass, Backing Vocals

Emppu Vuorinen – Guitars

Troy Donockley – Flauto, Guitas, Backing Vocals

Kai Hahto – Drums

 

Link:

www.nightwish.com/de

www.facebook.com/nightwish

www.instagram.com/nightwishband

www.twitter.com/NightwishBand

Facebook Comments
4.5