THE WHITE BUFFALO

On The Widow’s Walk

Snakefarm Records / Universal

Release Date: 17 aprile 2020

 

 

Nuovissima uscita per la Snakefarm Records, recente etichetta sotto Universal Music Group che si è specializzata in musica country, rock e blues, il 17 aprile: “On The Widow’s Walk”, ovvero il settimo album targato The White Buffalo, pseudonimo di Jake Smith, cantante, chitarrista, canzoniere e mente della band, che già conosciamo per essere stato nominato agli Emmy per alcune canzoni inserite nella serie “Sons Of Anarchy”.

 

 

Con questo nuovo disco, che vede la partecipazione nuovamente della “Jelly Crew”, costituita, appunto, da Smith insieme al batterista Matt Lynott e al bassista e chitarrista Christopher Hoffee, si unisce pure Shooter Jennings (che conosciamo per aver prodotto artisti famosi tra cui Marilyn Manson o Tanya Tucker), non solo in qualità di produttore, ma anche dando il suo contributo al piano e alle tastiere. L’album, registrato in presa diretta utilizzando violino e pedal steel, mostra ancora una volta lo stile tipico dei The White Buffalo, un misto tra alternative country,folk, blues e classic rock, con la timbrica distintiva di Jack Smith dalla fantastica voce baritonale graffiante che è un mélange tra Eddie Vedder e Bruce Springsteen.

 

I temi presenti in “On The Widow’s Walk” troviamo non solo quelli classici da musica country, ma anche l’acqua e l’oceano, come in “Sycamore”, “River Of Love And Loss” e la title track “Widow’s Walk”, ma non rappresentano le tematiche portanti e più ricorrenti; invece riscontriamo argomenti forti, quali l’esigenza di vivere sul momento, come in “Problem Solution” e “No History”, la forza della Natura in “Faster Than Fire”, la crescita del mondo tecnologico in “Cursive”, infine i temi della morte, la follia, il dolore, l’incertezza emotiva come in “I Don’t Know a Thing About Love” e “Come On Shorty”, o dell’istinto primordiale dell’uomo di uccidere e cacciare durante il corso della storia, presente nel singolo “The Rapture”, che è stato presentato con un lyric video, dalle liriche e dai ritmi molto malinconici, un po’ cupi e oscuri. Questi elementi forti sono pregni nelle melodie e nelle ritmiche dell’album, involontariamente dedicato a una delle icone e fonti di massima ispirazione di Jake Smith, il musicista a cantautore country John Prine, deceduto recentemente ai primi di aprile di quest’anno.

 

Dal punto di vista melodico-strutturale, tutte le tracce del disco presentano un approccio rilassato e soft, molto evidente in “The Drifter”, anche se l’album parte con “Problem Solution” dando una bella carica energica, pure nella vocalità di Smith, energia e good vibe percepibili anche nelle canzoni “No History” per il tempo cadenzato della batteria, e in “Faster Than Fire”, la track decisamente più veloce sul disco per i riff di chitarra elettrica e i tempi in upbeat. “Sycamore” e “Come On Shorty” incarnano la quintessenza di una musica folk blueseggiante morbido grazie anche alle note di piano di Jenning e dall’approccio allegro e positivo contrapponendosi nettamente con i testi un po’ cupi.

 

“Widow’s Walk” inizia con una bella intro di pianoforte molto soft, così come le parole entrano in maniera graduale. La romantica “River of Love and Loss” ha una struttura più complessa nei riff di chitarra intrecciandosi con accordi inaspettati di violino, che tuttavia non stonano per nulla nell’insieme della canzone, creando una specie di suono tribale, chiudendosi teneramente con il fischio labiale del cantante. L’opera termina con una traccia dai toni morbidi, “I Don’t Know aThing About Love” per la voce calda e le melodie al pianoforte.

 

“On the Widow’s Walk” fonde, quindi, elementi contrastanti ma coesistenti tra di loro a livello musicale, come fossero la luce e il buio, suscitando nell’ascoltatore tutta una serie di emozioni distinte per ogni canzone, tanto da darci la certezza che questo album possa entrare negli annali di storia della band, come una delle opere d’oro del loro repertorio.

 

 

Tracklist:

1. Problem Solution

2. The Drifter

3. No History

4. Sycamore

5. Come On Shorty

6. Cursive

7. Faster Than Fire

8. Widow’s Walk

9. River Of Love And Loss

10. The Rapture

11. I Don’t Know A Thing About Love

 

 

Line-up:

Jake Smith “The White Buffalo”: Vocals, Guitar

Shooter Jennings: Piano, Keyboards

Matt Lynott: Drums

Christopher Hoffee: Bass, Guitar

 

Link:

thewhitebuffalo.com

www.facebook.com/thewhitebuffalomusic

www.instagram.com/buffaloco

twitter.com/blancobuffalo

Facebook Comments
3.5