BLUT

Hermeneutics

AUSR

Release Date: 29 maggio 2020

 

 

Importanti novità in casa Blut: il 29 maggio è stato pubblicato su AUSR il quarto disco in studio “Hermeneutics”, in italiano ermeneutica, cioè la metodologia dell’interpretazione dei testi antichi e in questo caso, dell’interpretazione in chiave esoterica della vita umana. E come farlo se non affidandosi ai tarocchi? Questso concept album, la cui cover art dell’album è stata realizzata da Giulio Rincione, noto fumettista che ha collaborato per la Bonelli (Dylan Dog) e la Walt Disney Company, è stato registrato e missato nei Sound Studio di Milano, e contiene appositamente 22 tracce che rappresentano i 22 Arcani Maggiori, ovvero le 22 carte dei Tarocchi, e ogni canzone non è altro che la pura trasposizione del significato di ciascun tarocco che si può dare alla propria esistenza.

 

 

Caratteristica fondamentale di questo nuovo lavoro targato Blut è che, appunto, ogni brano sia interpretato in maniera diversa giacché si alternano la voce femminile di Chiara Manese e quella maschile di Alessandro Schümperlin, una delle menti della band piemontese dal punto di vista lirico e compositivo, e proprio questo alternarsi dei due cantanti rappresenta, a livello spirituale e mistico, la contrapposizione luce-oscurità di cui è pregna l’esistenza umana con i propri desideri più reconditi.

 

La cosa simpatica della presentazione del disco con il merchandising relativo è che i Blut hanno voluto allegare all’edizione limitata proprio un mazzo di carte personalizzato, raffigurante gli arcani maggiori con i membri della band come protagonisti delle illustrazioni create da Nick Xas Production, mentre l’album è stato anticipato pure dalla pubblicazione del libro omonimo (disponibile su Amazon), scritto da Alessandro Schümperlin; storia che vede coinvolti i membri dei Blut in un’avventura ambientata in una Torino di fantasia in pieno stile steampunk.

 

“Hermeneutics” racchiude in sé tutto lo stile caratteristico dei Blut con le sue svariate sfaccettature dell’industrial con inserti di symphonic death metal e del gothic metal più puro, il tutto condito da strutture musicali molto creative ed azzardate, parecchi cambi di ritmiche e tempi all’interno di molte tracce. Interessanti poi sono gli inserti vocali quasi si trattasse di anatemi di qualche strega o stregone o versi di animali o rumori di oggetti particolari associati a ogni signola carta dei tarocchi, che sono diffusi un po’ in tutto l’album.

 

Tutte le canzoni dell’album hanno una sua caratteristica originale e sono piccoli camei presi singolarmente, che trasportano l’ascoltatore in una dimensione parallela. Il disco era già stato annunciato con il lyric video e singolo “The Magician” dagli ottimi riff di chitarra, che ci ha voluto dare un assaggio della potenza dell’opera di uscita imminente.“The Devil” possiede ritmi cadenzati quasi si trattasse di uno spettacolo circense e ha come ospite d’onore Emanuele “Lele” Laghi dei Drakkar e Crimson Dawn, mentre in “The Stars” pare di esser catapultati all’interno di un carillon, come pure in “The Judgement”, dove emerge potente la voce di Chiara Manese, così come si può pure cogliere in “The Temperance”. Il synth potente in “The Wheel Of Fortune”, accompagnato da entrambi le voci maschile e femmile, crea uno stato ipnotico e catalettico nell’ascoltatore. L’opera si conclude in pompa magna con una favolosa “The World” che racchiude tutta l’essenza musicale dei Blut.

 

Concludendo, con il suo concept tradotto in musica e testi, “Hermeneutics” penetra attraverso i molteplici livelli della coscienza umana, analizzando tramite i tarocchi, le proprie paure dell’uomo, la sua ricerca interiore verso la verità sulla Vita e sulla Morte e la sua sete di conoscenza della propria spiritualità, e noi, da buoni fan della band piemontese non possiamo fare altro che applaudire a questo nuovo prodotto targato Blut e a reclamare a gran voce una rappresentazione e riproduzione sul palco non appena sarà di nuovo possibile per loro ricalcare le scene live.

 

 

Tracklist:

1. 0 The Fool

2. I The Magician

3. II The High Priestess

4. III The Empress

5. IV The Emperor

6. V The Hierophant

7. VI The Lovers

8. VII The Chariot

9. VIII The Strength

10. IX The Hermit

11. X The Wheel of Fortune

12. XI The Justice

13. XII The Hanged Man

14. XIII XIII

15. XIV The Temperance

16. XV The Devil

17. XVI The Tower

18. XVII The Star

19. XVIII The Moon

20. XIX The Sun

21. XX The Judgement

22. XI The World

 

 

Line-up:

Alessandro Schümperlin: Vocals, backing vocals, programming, composer, bass, producer

Chiara Manese: Vocals, backing vocals, co-composer, performer

Stefano Corona: Drums machine, loops, synth, co-composer, Programming, electro bass, percussions loops, groove

Marco Borghi: Guitars, bass, arrangements, co-composer

 

 

Link: 

blutband.com
facebook.com/blutband
Blutmusic.bandcamp.com
instagram.com/blut_band
reverbnation.com/blut7

youtube.com/channel

Facebook Comments
3.5