GYPSY PISTOLEROS

The Greatest Flamenco Sleaze Glam Band Ever

Golden Robot Records

Release date: 28 agosto 2020

 

 

Un celebre e amato brano dei Righeira recita “L’estate sta finendo e un anno se ne va”, un eco che calza minuziosamente a pennello, visto l’imminente capolinea anche della calda stagione di questo particolare 2020; a tenere comunque fresco il periodo più magico e invitante dell’anno ci pensano i dinamici Gypsy Pistoleros che, dopo i tre album di inediti “Wild, Beautiful y Los Damned”, “Para Siempre” e “Duende – Last Of The Pistoleros”, intervallati dall’Ep “Welcome To The Hotel De La Muerte”, hanno ben pensato di riaprire le danze del loro ricco e prestante sleaze-glam punk rock, a base di passionale flamenco e folklore messicano, con la nutrita e svariata raccolta “The Greatest Flamenco Sleaze Glam Band Ever”.

 

Diciotto tracce che racchiudono il meglio del percorso carismatico effettuato dalla band statunitense che, tra fascino persuasivo e sound trascinante, riesce a incantare anche per merito del magnetico savoir-faire del frontman e leader Gypsy Lee Pistolero, che merita rinnovata linfa menzionando alcune delle perle contenute nel presente album, quali il rock avvincente di “Last Of The Jet Boys”, quello arricchito dall’intrigante tocco latino di “Ay Que Dolor” (suggellato dagli echi del selvaggio west), quello graffiante di “Livin’ La Vida Loca”, quello spontaneo e scanzonato di “Close As You’ll Ever Be” e quello dinamico e danzante di “Una Para Todo Es Bandido”, preceduto da una parte acustica dove viene dato risalto all’accoppiata voce-chitarra.

 

Il lato punkeggiante si fa altrettanto meritato spazio col richiamo messicano di “The Crazy Loco Loquito”, il fascino vigoroso di “Wild, Beautiful, Damned” e quello a tutto fragore di “Chica’s Peligrosa”; uno charme che prosegue con sonorità che si fanno suggestive grazie alla briosa “Chica De La Luna”, l’up-tempo atmosferico di “Wild Is The Wind” e “Sangre Till Dawn”, la catchy e a tratti raffinata “Gypsies, Tramps And Thieves” e l’acustica e caliente “Los Suenos De Los Muertos”, perché la licenza del quintetto di Worcester è quella stupire senza limiti di godimento.

 

In conclusione, non resta che giovarsi del cocktail migliore per salutare col sorriso l’orizzonte della stagione più avvincente: tequila boom boom al ricco gusto di un sound variegato che unisce sleaze glam/punk rock, essenza di influenze flamenche e un tocco caliente di folklore messicano, per vivere al massimo il giro finale dell’estate; un glamour di energia pura e di frizzante spavalderia che rende i Gypsy Pistolers una band fresca, salutare e irresistibilmente esotica.

 

Tracklist

1. Ay Que Dolor

2. Pistolero, Pistolero

3. Last Of The Jetz Boys

4. Mangi (Prince Of Thieves)

5. Whats It Like To Be A Girl (In The House Of 1000 Dolls)

6. Una Para Todo Es Bandido

7. Livin’ La Vida Loca

8. Chica’s Peligrosa

9. Chica De La Luna

10. The Crazy Loco Loquito

11. Close As You’ll Ever Be

12. Wild, Beautiful, Damned

13. Sangre Till Dawn

14. Los Suenos De Los Muertos

15. Livin’ Down With The Gypsies

16. Gypsies, Tramps And Thieves

17. Wild Is The Wind

18. Forever Is Para Siempre

 

 

Line up

Gypsy Lee Pistolero – Vox

Mark Westwood – Guitars

Ian McDonald Walker – Bass B.Vox

Jan Vincent Vellazo – Drums

Kris Jones – Trumpet & horns

 

Link

www.facebook.com/groups/GypsyPistoleros

www.twitter.com/GPistoleros

www.instagram.com/gypsypistoleros

www.goldenrobotrecords.com/riot-records/gypsy-pistoleros

www.gypsypistoleros.com

 

Facebook Comments
4