SIMON COLLINS

Becoming Human

Frontiers Music

Release date: 4 settembre 2020

 

 

Con un background così pesante, Simon Collins, artista nonché figlio di una delle figure più importanti della musica mondiale, ha dovuto lavorare il doppio per dare risalto alla sua arte e bisogna ammettere che ad oggi ci sta riuscendo molto bene. “Becoming Human” è il suo quarto lavoro solista ed è così intenso e così fresco che il suo spessore è di quelli che pesano.

 

Una miscellanea di melodic rock, di progressive, di elettronica e di industrial danno risalto e lustro a “Becoming Human”, album che contiene così tanta competenza e altrettanta dimestichezza nel sapersi muovere tra generi diversi ma coesi, tra geometrie intricate ma così semplicemente abili e fluide, tra suoni pesanti ed altri più leggeri ma mai scontati bensì studiati ad hoc per essere poggiati su ognuno dei dodici pezzi contenuti e venire apprezzati dagli amanti di generi musicali diversi.

 

Del resto Collins, figlio d’arte, ha sempre vissuto in mezzo alla musica seria e ne ha colto il meglio, inclusa quella tonalità canora che lo rimanda più di una volta al famoso padre, tale Phil Collins, frontman dei Genesis e solista di alto livello.

 

Prendendo ispirazione dai lavori precedenti con la band Sound Of Contact, con cui ha vinto importanti premi musicali, tra cui il “Limelight Award” al Progressive Music Awards 2013, il batterista, pianista e super cantante Collins crea questa struttura originale che trova apprezzamento soprattutto negli amanti del prog, ma non esclude aperture verso altri generi, giocando sugli arrangiamenti stimolanti e avvincenti, per catalizzare l’interesse di un pubblico globale.

 

Insomma, partendo dal fatto che la classe non è acqua e qui ne abbiamo a profusione, questo lavoro è per tutti, sia per chi vuole scoprire nuove fusioni sia per gli amanti di un rock progressive melodico, sia e soprattutto per chi vuole lasciarsi trasportare in un mondo onirico attraverso tonalità eleganti e raffinate.

Ascoltare ogni singolo brano e saperne cogliere l’essenza è una magia già di per sé. Che sia un buon ascolto.

 

Tracklist:

Into The Fray

Becoming Human

The Universe Inside Of Me

Man Made Man

This Is The Time

Thoughts Become Matter

I Will Be Waiting

No Love

Living In Silence

40 Years

So Real

Dead Ends

 

Line-up:

Simon Collins – vocals, drums, keys

Robbie Bronnimann – keys, programming, sound design

Gaz Williams – bass guitar

Kelly Avril Nordstrom – electric & acoustic guitars

Robin Boult – electric & acoustic guitars

 

Link:

facebook.com/lightyearsmusic

Facebook Comments
5