Eddie Van Halen, leggendario chitarrista e co-fondatore dei Van Halen è morto a soli 65 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro alla gola.  La sua morte è stata confermata da suo figlio e bassista dei Van Halen, Wolfgang Van Halen. Van Halen si è spento al St. John’s Hospital di Santa Monica Tuesday. Al suo fianco, la moglie Janie, il figlio Wolfgang, e Alex, suo fratello e batterista della band che portava il loro nome. Le condizioni del chitarrista si erano aggravate nelle ultime 72 ore e il tumore alla gola aveva colpito anche il cervello e altri organi.

 

Edward Lodewijk van Halen, detto Eddie, nato il 26 gennaio 1955 ad Amsterdam, Paesi Bassi, formò i Van Halen insieme al fratello batterista Alex nel 1972, in California, a Pasadena, con David Lee Roth alla voce, Alex alla batteria e Michael Anthony al basso. Van Halen raggiunse un grandissimo successo negli anni ottanta, diventando tra i chitarristi  più influenti e imitati negli anni a seguire. La band è diventata famosa al grande pubblico per il loro singolo di successo del 1983 “Jump”.

 

Del suo tumore si era saputo soltanto l’anno scorso, mentre prima si sapeva dei suoi gravi problemi con l’alcol. Aveva continuato a suonare con i Van Halen fino a poco tempo fa, pubblicando qualche disco e facendo l’ultimo tour nel 2015.

Facebook Comments