Mark Boals And Ring Of Fire

All The Best!

Frontiers Music srl

Release date: 9 Ottobre 2020

 

 

Il nome di Mark Boals è strettamente legato ad uno di quegli album iconici della musica hard & heavy che risponde al nome di “Trilogy” del guitar hero svedese Yngwie J. Malmsteen. Tra abbandoni e ritorni nella band dell’istrionico chitarrista di Stoccolma (“Ispiration”, “Alchemy” e “War To End All Wars”), un paio di cd con i mitici Royal Hunt (“Paradox II” e “X”) e svariate ospitate (ricordiamo quella nel progetto “Genius” del nostro Daniele Liverani), il buon Mark è autore di una buona carriera solista che si divide tra Ring Of Fire e gli album che portano il suo nome. Sfruttando il successo dell’ultimo Shining Black che lo vede all’opera affiancato ad Olaf Thorsen (Labyrinth e Vision Divine), la Frontiers decide di rendere reperibile il materiale frutto dei suoi sette lavori in studio. Nasce così “All The Best”, un greatest hits diviso in due cd.

 

Il primo disco prende in considerazione i 3 album solisti di Mark (“Ignition” del 1998, “Ring Of Fire” del 2000 e “Edge Of The World” del 2002). Certo le prime canzoni di “Ignition” risentano un poco dell’inesperienza di Mark come protagonista, ma sono ugualmente godibili. Il solismo chitarristico di “Find Your Way” e le due ballad “Broken Heart”, “My Turn” si ergono tra i pezzi estratti da questo lavoro. Cambio di registro nei successivi 6 brani tratti da “Ring Of Fire” grazie anche alla presenza di musicisti del calibro di Kuprij, MacAlpine e Virgil Donati che enfatizzano egregiamente il sound neoclassico. Le varie “Death Row”, “Battle Of Titans” e la ballatona “keeper Of The Flame” sono da annoverare tra i migliori pezzi della sua discografia. Le rimanenti 5 tracce, grazie anche alla presenza di Erik Norlander dietro i tasti d’avorio, colpiscono per la velatura prog infusa da quest’ultimo. Il sound più personale, e meno derivante dallo stile neoclassico, enfatizza in maniera egregia il timbro di Boals. Ci si rende conto che le melodie di “Lady Babylon” e “Up To You”, unite alla potenza che scaturisce da brani come “Through The Endless Night” e “Taking Control”, risultano ancora attuali anche dopo tanti anni.

 

La formula non cambia nel secondo disco, dove vengono estrapolati 3/4 pezzi da ogni album dei Ring Of Fire (“The Oracle” 2001, “Dreamtower” del 2002, “Lapse Of Reality” del 2004 e “Battle Of Leningrad” del 2014). Anche qui ad un ascoltatore attento non possono sfuggire l’evoluzione tecnica e le capacità di songwriting. Se i pezzi di “The Oracle” (pur suonati e prodotti in maniera egregia) a volte sanno di ripetitivo, col proseguire ci si rende conto che pian piano gli orpelli (vedi virtuosismi eccessivi) vengono sostituiti da song più dirette e corpose (vedi “My Deja-vu” e “Ghost Of America” o “Perfect World” dal lavoro successivo). Discorso diverso per le ultime tre tracce scelte dall’ultimo cd “Battle Of Leningrad”. La consapevolezza stilistica (tra il terzo e il quarto album sono passati 10 anni) del concept ci mette davanti ad una band matura, che sebbene risenta ancora dei cliché del genere ha comunque trovato la sua raison d’etre.

 

In sostanza “All The Best!” è una buona retrospettiva di una carriera contraddistinta da una qualità di fondo imprescindibile (la voce di Mark) e da composizioni tecnicamente al top. Manca forse il fiore all’occhiello di qualche inedito, o qualche collaborazione esterna, ma tutto sommato questo doppio cd si lascia piacevolmente ascoltare. Se siete fan di lunga data potrebbe essere superfluo, se invece volete approcciarvi alla sua musica è un buon punto di partenza.

 

 

Track List cd 1 Mark Boals

01 Jane

02 Broken Heart

03 I’m Sorry

04 My Turn

05 Find Your Way

06 Ring Of Fire

07 Death Row

08 Keeper of The Flame

09 Alone

10 Battle Of Titans

11 Betrayed

12 Lady Babylon

13 Between Two Mirrors

14 Through The Endless Night

15 Up To You

16 Garden Of Pain

 

Track List cd 2 Ring Of Fire

01 Circle Of Time

02 The Oracle

03 Take Me Home

04 My Deja-vu

05 Blue Sky

06 Ghost Of America

07 Invisible Man

08 Lapse Of Reality

09 You Were There

10 Perfect World

11 Darkfall

12 Mother Russia

13 Land Of Frozen Tears

14 Our World

 

Line up:

Mark Boals – vocals

Vinny Appice – drums

Virgil Donati – drums

Doug Aldrich – guitar

Tony MacAlpine – guitar

Jeff Kolmann – guitar

Neil Citron – guitar

Chris Brooks – guitar

Steve Weingart – keys

Vitalij Kruprij – keys

Erik Norlander – keys

 

Link

facebook.com/markboalsofficial
instagram.com/marcusboals
markboalsofficial.com

Facebook Comments
3.5