SINNER’S BLOOD
The Mirror Star
Frontiers Music s.r.l
Release date: 9 ottobre 2020

 

I Sinner’s Blood sono una band cilena nata da un’idea di James Robledo (voce solista) e Nasson compositore e chitarrista. Questo gruppo power metal ha dato vita al primo lavoro discografico “The Mirror Star”, un album che contiene testi meditavi ed emozionanti accompagnati da basi estremamente energetiche. La band è composta da: James Robledo, un cantante dalle doti vocali potenti ed emotive, Nasson produttore, cantante e polistrumentista con alle spalle oltre quindici anni di collaborazioni con diversi artisti di fama mondiale, Nicolás Fischer, bassista che ha suonato in una varietà di gruppi della scena progressive, e Guillermo Pereira, batterista di livello mondiale noto nella scena cilena per il suo lavoro con band come Recrucide e VPS.

 

La traccia di apertura “The Mirror” ha tutte le caratteristiche di un brano alternative, quattro quarti, riff “in prestito” dall’hard rock, potenza vocale e solo di chitarra virtuoso, un primo piatto gustoso che esalta la “ricetta estrema” dei Sinner’s Blood. “Phoenix Rise” dall’intro in stile elettronico, è un brano che definisce appieno lo stile power; anche qui emerge un’energia straordinaria che apre le porte al brano successivo “Never Again”, il quale ha un riff un po’ più ricercato rispetto ai brani precedenti, con una ritmica meno accattivante, tuttavia sostanziosa.

 

“The Path Of Fear” ricarica le batterie dei Sinner’s Blood che in questo brano riescono a concentrare tutte le loro abilità musicali: tecnica, velocità, vocalità in fiume in corsa di più sottogeneri uniti insieme. “Forever” funge da momento riflessivo dell’intero album, il momento in cui le stelle aiutano i viaggiatori a ritrovare la retta via. “Kill or Die”, altro brano di matrice power/speed metal, di cui la band ha pubblicato un official video a luglio di quest’anno, si contraddistingue per la sua continua dose di vigorosità la quale obbliga all’ “aut aut” kierkegaardiano: vivere o morire?

 

“Never Resting Soul” si distingue per un paio di caratteristiche sonore e stilistiche più ricercate come l’uso dei synth in apertura che dà quel tocco epic, per poi fornire “il destro” a dei riff di chitarra singolari e moderni; il brano presenta un buon bilanciamento tra melodia e ritmica. “Who I Am” è una canzone che rimanda al pensiero intimo di chi è obbligato a riflettere sulla propria esistenza e sul suo percorso di vita. “The Hunting” ha le caratteristiche di una vera e propria corsa in mezzo al bosco, in una battuta di caccia alla ricerca della preda, una cavalcata ritmica vigorosa. “Awakening” è la traccia che narra “il risveglio” dalle ombre incontrate in mezzo alla “selva oscura”, quasi una citazione dantesca che chiude con intensità e saggezza “The Mirror Star”.

 

La band cilena dà vita ad un album dinamico e mai noioso, che si affaccia alla sfera moderna della produzione metal, e che probabilmente riuscirà a conquistare totalmente vecchi e nuovi fan di questo genere.

 

 

Tracklist:

The Mirror

Phoenix Rise

Never Again

Remember Me

The Path Of Fear

Forever

Kill Or Die

Never Resting Soul

Who I Am

The Hunting

Awakening

 

Line-up:

James Robledo – Vocals

Nasson – Guitar, vocals, keys

Nicolas Fischer – Bass, vocals

Guillermo Pereira – Drums

 

Link utili:

facebook.com/sinnersblood

 

Facebook Comments
3.5