BMG è orgogliosa di annunciare la pubblicazione dell’album di debutto di SMITH/KOTZEN, il nuovo progetto di Adrian Smith (chitarrista degli Iron Maiden) e Richie Kotzen (The Winery Dogs ex Poison, ex Mr. Big), in uscita il 26 marzo 2021. Disponibile da oggi il video del primo singolo “Taking My Chances”, girato tra Londra e Los Angeles.

 
 
L’album è già disponibile per il preorder nei seguenti formati:
  • Digipack CD  
  • LP con sleeve in rilievo
  • Limited edition red & black smoke effect coloured vinyl
  • digitale 

 

Registrato presso le isole Turks e Caicos a febbraio del 2020 l’album è stato prodotto dagli stessi Richie e Adrian e mixato da Kevin “Caveman” Shirley. Questa opera di nove tracce è un’intensa collaborazione tra i due musicisti i quali hanno scritto assieme tutte le canzoni oltre che averne condiviso la voce solista e scambiandosi continuamente di ruolo alla chitarra e al basso per tutta la durata del disco.

 

Tracklist:

1. Taking My Chances
2. Running
3. Scars
4. Some People
5. Glory Road
6. Solar Fire
7. You Don’t Know Me
8. I Wanna Stay
9. ‘Til Tomorrow

 

L’album vede la partecipazione del compagno di band di Adrian Smith negli Iron Maiden, mr. Nicko McBrain dietro le pelli per il brano “Solar Fire” e il compagno di lunga data di Richie e touring partner Tal Bergman, sempre alla batteria per i brani “You Don’t Know Me”“I Wanna Stay” e “‘Til Tomorrow”. Per i restanti brani le batterie sono state registrate dallo stesso Richie Kotzen.

 

Il commento di Adrian Smith:
“Io e Richie abbiamo cominciato a lavorare assieme molti anni fa. Abbiamo jammato e siamo stati amici da molto prima di cominciare questo progetto. Entrambi condividiamo la passione per il classic rock e il blues rock così abbiamo deciso di comporre qualcosa assieme. Quasi tutto è stato gestito in prima persona da me e Richie, compresa la produzione. Abbiamo sviluppato questa forte idea di come avremmo voluto sentirlo suonare e ora posso dire di essere molto soddisfatto del risultato.”

 

Il commento di Richie Kotzen
“Siamo molto fluidi in fase di composizione. A volte Adrian mi manda qualche riff e io immediatamente ci sento delle melodie e delle linee vocali, a volte avviene il contrario. 
Ci siamo incontrati di persona in ogni occasione possibile, alcune piccole idee si sono evolute naturalmente nel corso del tempo. Non c’è stata alcuna pressione o fretta nel comporre e registrare e penso che il disco ne sia la prova.”

 

 

 

Facebook Comments