WOLF THEORY

Wifthry

Volcano Records & Promotion

Release date: 5 febbraio 2021

 

 

Raccolte le proprie esperienze artistiche i Wolf Of Theory, l’alternative metal band di Milano, fondata nel 2017 da Emi e Teo Camellini, rispettivamente cantante e batterista nei Mellowtoy, con in line up il bassista Fabio’Random’ Petrelli (Moltheni, Exilia) e la new entry nel 2019 di Ivano ‘oZZo’ Tomba ( Audrey, php, Mellowtoy e oZZo), pubblicano il 5 febbario 2021 il loro album di debutto “Wifthry” via Volcano Records & Promotion.

 

Ricco di brani cadenzati e potenti, con accelerate dettate spesso dai synth, la band dimostra subito quanto è dannatamente moderno e impetuoso il loro sound che unisce l’elettronica al metal, ottenendo così non un “classico” industrial metal. Quanto detto è subito ben chiaro in “Naked”, primo singolo estratto, che offre un granitico groove metal/electro dove si apprezza subito l’ottima performance vocale da parte di Emi. Il pezzo offre subito un assaggio di buona parte degli elementi che caratterizzeranno il disco e che si apprezzano anche nel secondo singolo “Red Light” che, tra riff muscolari ed innesti elettronici, alimenta il desiderio di alzare il volume dello stereo.

 

Con l’ultimo singolo pubblicato il 20 gennaio “Crocodile”, disponibile il geniale video qui, la band sottolinea con sonorità alternative metal che rimanda agli anni ’90 e synth EDM un concetto ben chiaro: “nulla è ciò che sembra, cadono le certezze e i valori si fanno rarefatti e ineffabili nella società dell’apparenza, tra cinismo e nichilismo, uno scenario che vorremmo tutti distopico ma assolutamente concreto”.

 

Nei cinque minuti della quarta traccia “Ketoprophene”, tutte le sfacettature musicali sono lì, a dimostrare che, quando si riesce a bilanciare il tutto con l’incalzare del ritmo dubstep, si riesce a rendere l’ascolto molto coinvolgente. Cariche esplosive stemperate in sonorità dubstep anche “Overdose Control”, davvero un’accattivante miscuglio di beat electro e riff potenti.

 

Una sorta di filosofia elettro slow pop la si riscopre in “Hate’n’Love” dalla ricercata articolazione ritmica. Vocalità più leggera con un’espressività magnifica nella bellissima ed emozionante ballad “Shadows”, a dimostrazione che, quando i toni sono più morbidi, i nostri stupiscono ancor di più grazie a una maniacale cura dei suoni; un irresistibile crescendo emotivo, una perla incastonata nel cuore dell’album. Chiusura affidata al brano pubblicato nel 2018 “Jocker” con un remix a cura di OzZo.

 

Questo disco rappresenta la versatilità con cui i Wolf Of Theory sanno realizzare un album così pieno di sorprese che non si può classificare in un solo genere musicale, ma che suona sicuramente molto internazionale. Innovazione? No, ma c’è molta personalità in questo “Wifthry” che all’apparenza predilige la sperimentazione più coraggiosa.

 

 

Tracklist:

Naked

Crocodile

Ketoprophene

Red Light

Hate’n’Love

Shadows

Overdose Control

Snow

Joker

 

 

Line Up:

Emi Camellini: Vocals
Fabio ‘Random’ Petrelli: Bass Player
Teo Camellini: Drums
Ivano ‘oZZo’ Tomba: Synth, Electronics

 

 

Link:

www.facebook.com/wolftheoryband

www.instagram.com/wolftheoryband

 

 

 

Facebook Comments
4.5