Joel Hoekstra’s 13

Running Games

Frontiers Music srl

Release date: 12 Febbraio 2021

 

 

Secondo album per i “13” di Joel Hoekstra. Il biondo chitarrista in forza agli Whitesnake (nonché Trans-Siberian Orchestra ed ex Night Ranger) mantiene invariata la all star band che lo supporta che vede Vinny Appice (batteria), Tony Franklin (basso), Derek Sherinian (tastiere) e Russell Allen (voce). L’unico cambiamento è la partecipazione di Jeff Scott Soto solo per le backing vocals, quindi le redini dietro al microfono sono affidate interamente allo straordinario Allen. “Running Games” riprende il discorso iniziato con il primo lavoro e ci regala un lotto di canzoni dall’alto coefficiente qualitativo, dove l’impronta di Joel è ben presente e si incastra perfettamente nella scacchiera dei pezzi che compongono il cd senza mai dare la sensazione di accentrare l’attenzione su di sé.

 

In effetti l’ispirazione rimane sempre al top nelle 11 canzoni a partire dall’iniziale “Finish Line” con il suo hard rock corposo, che a dispetto del titolo è un grande e scoppiettante inizio. Non da meno la seguente “I’m Gonna Lose It” che conquista con il suo groove, il suo riff accattivante e la grande voce di Russell Allen. Proprio quest’ultimo sfoggia, durante tutta la durata del cd, la sue doti vocali che, unite alla sua straordinaria versatilità, lo hanno reso uno dei migliori cantanti in circolazione.

 

Si prosegue con “Hard To Say Goodbye”, ruffiana fino al midollo, un pezzo di splendida ispirazione dove le melodie, i cori e gli assolo si fondono con un bilanciamento assoluto. “How Do You” è una bellissima ballad dove il Bridge e il refrain vanno a braccetto regalando un pathos e un coinvolgimento ai massimi livelli. Quello che colpisce è che ogni song viene caratterizzata da un “solo” che non è una mera dimostrazione di tecnica ma il completamento della stessa, senza mai strafare e senza mai uscire dal tema. “Heart Attack” è un mid tempo dal riff pesante e tagliente, la melodia ha richiami all’heavy rock tradizionale, ma il vero fiore all’occhiello è il solo di Hammond di Derek subito seguito da quello di Joel.

 

Si passa a ritmi più ipnotici in “Fantasy”; questi si contrappongono in maniera divina al ritornello in un pezzo che strizza l’occhio all’hard rock con velature seventies. “Lonely Days” è un pezzone in pure stile 80’s (se vogliamo sullo stile Night Ranger) dotato di grandi melodie, super refrain e splendide backing vocals (e Soto si sente alla grande) ed è da annoverare tra i migliori del cd. Più cadenzata ed heavy “Reach The Sky”, accattivante nel suo evolversi con la solita grande prestazione di Allen che dona quella inflessione epica. Non bisogna però dimenticare il contributo di tutti i musicisti, che rappresentano il gotha della musica mondiale. Il pezzo ideale per carpire la loro classe è “Cried Enough For You”, un heavy metal melodico che con fluidità passa da parti più melodiche ed atmosferiche e parti più sincopate e pesanti. Un grande pezzo suonato da musicisti mostruosi.

 

“Take What’s Mine” è un altro pezzo coinvolgente, dal ritmo serrato con la consueta grande cura per le linee melodiche. A tratti ricorda i primi lavori di Malmsteen grazie all’assolo incrociato di tastiere e chitarra e i cori (ottima l’interazione tra Soto e Allen). La title track “Running Games” è il lento malinconico che chiude il cd e anche qui il dualismo vocale di Jeff e Russell nel refrain è da pelle d’oca.

 

“Running Games” riesce a superare in qualità il precedente “Dying To Live” mettendo in risalto le grandi potenzialità di songwriter di Joel Hoekstra. La qualità assicurata dalla sua band unita ad un lotto di canzoni fresche e accattivanti decreteranno il successo di questo lavoro, che pur rispettando i cliché del genere riuscirà a rimanere ben impresso nelle mante degli ascoltatori.

 

Track List

01 Finish Line

02 I’m Gonna Lose It

03 Hard To Say Goodbye

04 How Do You

05 Heart Attack

06 Fantasy

07 Lonely Days

08 Reach The Sky

09 Cried Enough For Your

10 Take What’s Mine

11 Running Games

 

 

Line Up:

Joel Hoekstra – guitar

Russel Allen – vocals

Vinny Appice – drums

Derek Sherinian – keys

Tony Franklin – bass

Jeff Scott Soto – backing vocals

 

Guest:

Lenny Castro – percussion

Chloe Lowery – backing vocals

Dave Eggar – cello

Katie Kresec – violin, viola

 

 

Link:

www.joelhoekstra.com

www.instagram.com/joelhoekstra13

www.facebook.com/joelHoekstra13

Facebook Comments
4