CONDIVIDI

31 Marzo 2017

Recensione ARTHEMIS - "Blood-Fury-Domination"

ARTHEMIS

Blood-Fury-Domination

Scarlet Records

Release date: 7 Aprile 2017

 

 

 

Gente qui non si va per il sottile, i potenti calci nel culo degli Arthemis sono tornati a farsi sentire, e che dolori!!! Il definitivo innesto di JT Terenziani al basso ha portato una potente carica ritmica alla band già ampiamente rodata, componendo un poker d’assi che vede ora una band al top nell’ambito italiano dell’Heavy Metal dai risvolti thrash. Il fondatore Andy Martongelli, poderoso guitarman, dopo essere diventato endorser Ibanez, ha guadagnato una maggiore flessibilità sonora  meno volta al trash e più orientata al metal, aspetto che bene si sposa all’amalgama delle sonorità della band e del loro nuovo album "Blood-Fury-Domination" targato Scarlet Records.

 

 

Non dimentichiamo che parte fondamentale sono anche Fabio Dessi che con la sua potenza vocale tiene le fila del gruppo che vede il motore ritmico di Francesco "Kekko" Tresca in splendido lustro. Queste caratteristiche con la opening track "Undead" vengono immediatamente messe nei padiglioni auricolari senza tante remore. Riffaggio arrogante, triplettate di cassa come se piovesse, linee di basso che non si risparmiano ed una bella ruvidità vocale nel cantato che offre l’adeguata aggressività. Ci mettiamo anche un assolo da 1000 note al secondo ed ecco pronta la formula segreta fa di questa band uno dei progetti più affermati e promettenti nel panorama italiano. "Black Sun" è un’altra bomba di energia che strizza l’occhio a sonorità digitali abbastanza marcate ma che mantiene una essenzialità abbastanza standard, unita ad una pasta sonora offerta anche dall’ulteriore cambio di amplificazione di Andy Martongelli, passato dal più asciutto e rude suono Randall a testate Laney meno estreme e dal sound più corposo.

 

Devastante come uno tsunami è la terza traccia, "Blood Red Sky", che è un treno inarrestabile di potenza con ottime variazioni di ritmo e scanditi pattern sul quale Dessi non esita a spare alto con il suo timbro vocale. Ottime le coralità del ritornello di "Blistering Eyes" che ingloba sfumature Progressive Metal nei riff rendendo il brano molto interessante; una frenata prepotente ed una nostalgia alle Ballad in stile Bon Jovi vengono proposti con "If I Fall", bel lento con una particolare cura delle sonorità che mettono in risalto nuovamente le spiccate capacità vocali di Fabio Dessi. Scoppiettante ripresa grazie a "Warcry" in chiave molto Metal e dall’inebriante velocità mozzafiato mentre con "Into The Arena" si viene proiettati all’interno di una sorta di game di scontri epici tra gladiatori e lottatori di altri tempi, senza risparmio di alcun colpo. Tutt’altra sceneggiatura per "Dark Fire" che suscita l’emozione di una repentina fuga da un monastero di qualche setta di monaci immersi nei loro canti gregoriani. Arie vagamente Cyber tribali grazie a "Firetribe", brano molto particolare e caratterizzato da parti di batteria molto incisive ed incalzanti, contrapposti a riff di una graniticità pari al maglio di un fabbro.

 

Un po' di classico Metal alla vecchia maniera ed aggiornato ai suoni attuali ci sta, eccome!! Tipica dimostrazione è "Inner-Fury Unleashed" che in chiave mid tempo offre un ottimo sottofondo per il più devastante pogo da sottopalco, così come replica la traccia conclusiva "Rituals", mettendo in gran lustro le doti solistiche di Andy e concludendo in gran bellezza un album carico come il plutonio.

 

Gli Arthemis si sono rivelati quattro attori protagonisti della stessa scena musicale, offrendo un disco ove in ogni traccia non spicca in maniera netta un leader protagonista ma, in realtà, i quattro attori musicali offrono il meglio delle loro performance e delle proprie abilità tecniche in relazione allo strumento suonato. Ottima conferma per la band che fa un bel salto in alto nell’ambito del panorama Metal italiano. Assolutamente da vivere in versione live!!!

 

 

Review by Luca MonsterLord

 

TrackList

Undead

Black Sun

Blood Red Sky

Blistering Eyes

If I Fall

Warcry

Into the Arena

Dark Fire

Firetribe

Inner-Fury Unleashed

 

Lineup

Fabio Dessi - Vocals

Andy Martongelli - Guitars

Giorgio JT Terenziani - Bass

Francesco "Kekko" Tresca – Drums

 

Contacts

Official WebSite

Official Facebook Page

Official Twitter

Bandsintown Page