CONDIVIDI

HUNO

Spessi muri di plastica

New Model Label

Data release: 27 Gennaio 2012

 

Ep d’esordio per il quartetto HUNO da Cuneo (ex Hacienda), contenente sei canzoni di rock alternativo comprensive di gusto personale dei componenti perciò rese uniche dall’unione delle predilezioni dei singoli al punto da creare un mix caratterizzato dal “ di tutto un po’ ”, ossia da quel rock anni novanta, da quel pop leggero, da quell’elettronica, da quelle chitarre pesanti buttate qua e là a rimembrare quest’artista piuttosto che quello operanti nella nostra penisola, da tutto quello che tanto ha dato alla musica tutta e che viene sovente ripescato. I testi, che rivestono un’importanza decisa, sono nell’insieme abbastanza cupi e amari, emotivi tanto da intaccare l’anima e oscurare i pensieri. Il cantato, in lingua italiana, si sposa con l’ensemble tutto, senza emergere per sensazionalismi o virtuosismi, ma con buon rigore e polso deciso spicca per la voce dalla timbrica adeguata e sporca al punto giusto. Importanti e da non trascurare sono le collaborazioni, quella di Mattia Bonifacino al basso e al contrabbasso e quella di Davide Arneodo al pianoforte elettrico e al sintetizzatore, un valore aggiunto che merita considerazione. Tutto sommato questo lavoro segna un degno inizio per la band, magari un pochino di personalità in più potrebbe essere l’extra mancante da aggiungere in futuro, ma di positivo c’è che le basi sono state gettate, le idee sono chiare, non manca nulla che possa garantire buon successo e che noi fortemente e vivamente ci auguriamo. Line-up: Giacomo Oro_voce, chitarre e pianoforte; Armando De Angelis_batteria, percussioni e voce; Alessandra Barbero_basso e voce; Andrea Ceraso_ chitarra, voce e synth.

Link: www.huno.it ; www.facebook.com/hunomusica

 

Tracklist:

 

Spessi muri di plastica

Giorno grigio

Profonde tracce

Pioverà

In duello libero

Le mie mani

 

 

Margherita Simonetti