CONDIVIDI

Pubblicato il 18 luglio 2016

Recensione IRON MAIS - "Nausea"

IRON MAIS

Nausea

Ammonia Records

Release date: Aprile 2016

 

 

 

Band reduce dall'esperienza mediatica di X-Factor che ha dato loro modo di amplificare le doti della band che esce dai normali canoni dei gruppi che non hanno possibilità di essere conosciuti se non grazie alla scatola chiamata TV. Il sestetto comasco propone un country befolko, un heavy letam e un rock dalle venature demenziali, riprendendo alcuni dei successi mondiali e nostrani, rimaneggiati e del quale spesso rimane solo la metrica musicale mentre il cantato viene stravolto. Un po' come i pionieri del genere fecero ormai oltre 30 anni, ossia Elio e le Storie Tese, vengono proposte versioni simpatiche ed intriganti introducendo contrabbasso, violino e banjo ad armonizzare il risultato finale.

 

 

In questo EP si parte con la hit Rock 'n' Roll “Nausa”, inneggiante la promiscuità generata dalle varie relazioni a suon di  “Live Better, talk less and f@#K more”. La hit de Il Genio che spopolò ormai 8 anni fa da “Pop Porno” è diventata “Pop Porco” poggiata su una base county-folk davvero simpatica ed allegra. Addirittura gli Iron Mais si sono presi la briga di scomodare una cariatide della musica italiana come Adriano Celentano, rimaneggiando la sua “Svalutation”, senza sconvolgerla in maniera radicale se non per gli arrangiamenti ove sono stati introdotti banjo, violino e contrabbasso, dando un'impronta più goliardica alla canzone. Hit che di sicuro farà sobbalzare sulle sedie i più affezionati e nostalgici dei Litfiba è senza ombra di dubbi il rifacimento della arci nota “El Diablo”. Sentire un cavallo di battaglia del rock italiano riproposto in chiave folk stupisce sicuramente e, d'altro canto, riporta in auge un brano che ha segnato un'era del passato lucente della musica nostrana. Tanto per sottolineare quanto spaziano gli Iron Mais con la loro fantasia compositiva, si sono anche presi la briga di rifare a modo loro una delle maggiori hit dei primi del 2003, ossia "Dark Beat – Addicted to Drums" di Oscar G e Ralph Falcon. La coinvolgente e sensuale voce di Contessina la fa da padrona sull'arrangiamento della chitarra di Uomo Nutria che fa un eccellente MashUp con La Grange degli ZZ Top.

 

 

Che dire di questo gruppo? Sicuramente l'ascolto dei loro brani non richiede un impegno eccessivo e le loro “comiche” tracce scorrono nel lettore allegramente e goliardicamente. Un ascolto in gruppo tra amici favorirà anche un maggiore divertimento. Il consiglio è quello di andare a vederli live ove lo spettacolo offerto è di alto livello. Ah, non dimenticate le birre, i 6 contadinotti non disdegnano...

 

 

Recensione di Luca MonsterLord

 

 

Tracklist

Nausea

Pop Porco

Svaluation

El Diablo

 

Bonus track

Drum Addicted

 

Lineup

Testa di Cane : Voce e Banjolele

Jack Pannocchia : Voce e Banjo

Contessina : Voce e Violino

Scollo : Contrabbasso

Ragazzo Nutria : Chitarra

Burrito : Batteria

 

Links

Official WebSite

Official Facebook Page