CONDIVIDI

Recensione MAD HORNET -  “Would You Like Something Fresh?”

MAD HORNET

Would You Like Something Fresh?

Autoprodotto

Release date: febbraio 2015



"Would you Like Someting Fresh" è il secondo album dei Mad Hornet band tarantina nata nel 2006, quindi con quasi una decina di anni alle spalle. L'album d'esordio ("Hot Tarots") vedrà la luce solamente l'anno dopo poi, purtroppo, la band si scioglierà. Nel 2013, si riuniscono con l'intendo di dare alla luce il successore di "Hot Tarots”, a febbraio 2015 pubblicano il loro nuovo lavoro e inizi ottobre 2015 firmano con Atomic Stuff per la promozione.


Le influenze dei Mad Hornet sono spiccatamente legate al glam, all’hair metal e all’hard rock anni’80, sporcato da alcuni richiami al rock più classico. Per fare qualche nome Van Halen, Ratt, Dokken, Slaughter. Ascoltando “Would you like something fresh” si viene catapultati in un’atmosfera vintage, in cui i pezzi che colpiscono maggiormente sono “Dying love”, il ritmo di “Pink pants school” e “Free rock machine” insieme alla cover di “What is love” brano dance famoso negli anni ’90.

Le idee e la capacità di esecuzione della band sono buone. Gli arrangiamenti, le melodie e i riff sono curati nei minimi particolari così come la parte ritmica.


I brani a tratti mancano forse un po’ di carattere, sarà colpa della ruggine accumulata dallo scioglimento? Chissà, ma con un po' di pratica e di esperienza le cose miglioreranno. Tutto sommato è un buon lavoro: Immediato, entusiasta, una botta di energia positiva.



Recensione a cura di Monica Manghi


Tracklist:

Would You Like Something Fresh

Your Body Talks

Dying Love

Blue Blood

Free Rock Machine

Game Of Death

Raise 'N' Do It

Walkin' With You (In The Afternoon)

Pink Pants School

What Is Love

Roses Under The Rain



Line-up:

Mic Martini - Voice

Beats Frank - Drums

El Piamba - Bass

Ken Lance - Guitars


Link:

www.facebook.com/madhornetband