CONDIVIDI

Recensione TED POLEY - "Beyond The Fate"

TED POLEY

Beyond The Fate

Frontiers Music srl

Release date: 13 maggio 2016

 

 

 

Ricordo un’intervista fatta con Ted Poley un sacco di anni fa (24 luglio 2011 ), dove lo stesso Ted si lamentava del file-sharing e dichiarava di non essere più disposto a far musica gratuitamente. Questo, visti i tempi in cui stiamo vivendo, ci aveva fatto pensare che il nuovo lavoro solista di Ted non avrebbe mai visto la luce. Ed infatti in questi cinque anni non è stato pubblicato praticamente nulla a suo nome. Però, proprio in questi anni, i Danger Danger sono finalmente venuti in Italia, e lo stesso Ted ha tenuto un concerto al Frontiers Rock Festival ed un altro successivamente al Druso Circus. In occasione del primo concerto al Frontiers, vista la sua carica e l’affinità con i musicisti che l’hanno accompagnato, l'etichetta ha pensato di farli lavorare per la creazione un album nuovo di zecca che finalmente abbiamo la possibilità di ascoltare in anteprima.

 

Diciamolo subito, le undici canzoni contenute in questo “Beyond The Fate” sono assolutamente Danger Danger oriented anche se non sono uscite dalla penna di Ted Poley bensì sono frutto della creatività di Tom e James Martin (entrambi membri dei Vega). Si parte con “Let’s Start Something”, quale titolo più opportuno? Una canzone dal ritmo sostenuto che è facile seguire fin da subito. “Hands Of Love” ricorda un po’ troppo la famosissima “Bang Bang” pur avendo un ritmo diverso, forse è la struttura che ci ricorda il grande classico. Ha quel “ché” di familiare che ci strappa un sorriso. “Higher” è il primo singolo che verrà estratto da questo lavoro e per il quale è già stato girato un videoclip, registrato in Italia, il 15 novembre 2015 al Druso Circus di Ranica -BG- e, se guardate bene tra il pubblico, troverete alcuni redattori di RockRebelMagazine. “The Perfect Crime” mette su cd, quanto abbiamo assistito al Frontiers Rock Festival 2015, il duetto tra Issa e Poley. Se l’anno scorso, su “One Step From Paradise” Issa ci stava un po’ stretta, in questo caso il duetto è perfetto e l’alternarsi delle voci dona alla canzone una profondità maggiore.

 

Questo album è una conferma di ciò che ci aspettavamo da un cantante come Poley. Un’ottima risposta al disco “The Defiants” album d’esordio del trio Bruno/Marcello/Laine. In attesa di un nuovo lavoro targato Danger Danger, per il quale si dovrà ancora aspettare viste le possibili date successive alla pubblicazione di questi album, non ci rimane che godere di questa ottima musica.

 

 

Recensione di Andrea Lami

 

 

Tracklist:

01. Let’s Start Something

02. Everything We Ate

03. Hands Of Love

04. The Perfect Crime

05. Stars

06. Highes

07. Where I Lost You

08. You Won’t See Me Cryin’

09. We Are Young

10. Sirens

11. Beneath The Stars

 

Line up:

Ted Poley – lead vocals

Alessandro Del Vecchio -  drums, Keyboards, Backing Vocals

Mario Percudani – guitars

Anna Portalupi - bass