CONDIVIDI

DAVID BOWIE: a un anno dalla scomparsa, raccontiamo il Duca Bianco con una infografica

Avrebbe compiuto 70 anni proprio nei giorni scorsi, per l'esattezza l'8 gennaio, David Bowie, una delle figure più rilevanti e rivoluzionarie della scena musicale dal Dopoguerra ai giorni nostri. Oggi, però, si commemora il primo anniversario della scomparsa del grande artista inglese, vinto dalla malattia il 10 gennaio del 2016.

 

Il Duca Bianco, Ziggy Stardust, Halloween Jack sono soltanto alcune tra le più celebri metamorfosi di Bowie, all'anagrafe David Robert Jones, un artista camaleontico e in grado di spaziare a piacimento negli stili e nei generi musicali, uscendone sempre vincitore.

 

Dagli esordi omonimo del 1967 (ebbene sì, quest'anno cade anche il cinquantesimo del primo album) al successo di Space Oddity, da Hunky Dory alle avventure dell'alter ego Ziggy Stardust, dalla trilogia berlinese al pop degli anni Ottanta, dalle sperimentazioni degli anni Novanta agli ultimi lasciti, The Next Day e quel Blackstar dato alle stampe pochi giorni prima della morte a mo' di straordinario testamento artistico (basta riguardarsi il videoclip di Lazarus per capire quanto la tematica sia profonda tra i solchi dell'ultimo album).

 

Di David Bowie restano, soprattutto, le grandi canzoni che hanno segnato le epoche e ispirato generazioni di artisti in ogni angolo del mondo: giusto per citarne qualcuna, Heroes, Starman, Life On Mars?, Let's Dance, The Jean Genie, Rebel Rebel, Suffragette City, The Man Who Sold The World, Ashes To Ashes, e molte altre ancora.

 

L'infografica realizzata da Stampaprint (stampaprint.net/it) ripercorre la discografia di David Bowie (che è stato, vale la pena ricordarlo, anche un abile attore) e mette in luce le tappe essenziali della sua vita e della carriera. Il modo migliore per ricordare un gigante della scena musicale a un anno esatto dalla scomparsa.