CONDIVIDI

gio

23

mar

2017

Recensione VIANA - "Viana"

VIANA

Viana

Street Symphonies

Release date: 24 marzo 2017

 

 

 

Nelle sue infinite sfumature la Musica rappresenta sia la meta di chi ha saputo crederci e porsi con impegno e umiltà, sia il portale dei sogni che si realizzano per chi della melodia ne fa un mondo a senso unico, e che ha visto l'entrata a pieno titolo del chitarrista novarese Stefano “Viana”. Innamoratosi della chitarra all'età di 16 anni e dell'hard & melodic rock dei fantastici eighties, Stefano ha manifestato la volontà di mettere in luce la propria passione per il genere, forte anche di un meticoloso apprendimento nel tempo sia della tecnica che della registrazione.

 

Grazie al prezioso aiuto del poliedrico Alessandro Del Vecchio (per l'occasione nella tripla veste songwriter/frontman/co-produttore), nel 2009 iniziano i lavori del disco con la presenza di altri grandissimi ed esperti musicisti Made in Italy dell'aor/melodic rock, e che rispondono ai nomi della bassista Anna Portalupi, del tastierista Pasquale India, del batterista Alessandro Mori e del background vocalist Gabriele Gozzi.

 

Un progetto messo in stand-by a causa di problemi che purtroppo hanno toccato da vicino Stefano, ma ripreso definitivamente nell'aprile 2016 grazie a una ritrovata e meritata serenità; il tutto assume ancora più valore se consideriamo il fatto che, in questo lungo periodo, tra Viana e Del Vecchio è maturata una grande amicizia. Con l'entrata dell'altrettanto navigato chitarrista Francesco Marras il Dream Team si completa, dando vita a dieci splendide tracce di rock melodico e che si alternano tra momenti di pura energia ad altri di coinvolgente passionalità, capaci di fare dell'omonimo album un universo paradisiaco.

 

Cominciamo col darvi un consiglio che renderà soleggiati i vostri pensieri: se vi sfiorasse l'idea di anticipare la stagione più spumeggiante dell'anno, date un attento ascolto a “Straight Between Our Hearts” e “Living A Lie”, potrete godere allo stato sopraffino del sapore fresco e aoreggiante dell'estate. Il rock è il filo conduttore per eccellenza al quale le note si congiungono sempre e indissolubilmente, e alla presente e sontuosa ondata energica si legano “Bad Signs”, “Night On Fire”, “A New Love” e “Just To Sing”. Il quartetto rimanente viene magnificato dalle due gradevoli mid tempo “Feel Your Love Tonight” e “Open Road”, dalla più emotiva “Follow The Dawn” e dall'acustica a piccoli sfondi orientaleggianti “That Place Is You”; un mix che accende i cuori al di là di ogni confine passionale.

 

Dream Team, Dream Album, Dream Show: è lo spettacolo che vivremo, ascolteremo e vedremo estasiandoci di tanta classe che ogni volta sa straordinariamente rinnovarsi.

 

In conclusione diamo notizia della versione giapponese in uscita il 14 aprile, con l'artwork rivisitato e una specialissima bonus track; e visto quanto raccontato a circa metà recensione, a maggior ragione ci fa piacere sottolineare 'chi più ne ha più ne metta'.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

Straight Between Our Hearts

Bad Signs

Feel Your Love Tonight

Night On Fire

Follow The Dawn

A New Love

Living A Lie

Just To Sing

Open Road

That Place Is You

 

Line up

Stefano Viana - guitars

Special guests:

Alessandro Del Vecchio - vocals

Gabriele Gozzi - backing vocals

Francesco Marras - guitars

Pasquale India - keyboards

Anna Portalupi - bass

Alessandro Mori - drums

 

Link

www.vianastefofficial.com

www.facebook.com/VianaStefofficial

twitter.com/Viana_Stef