CONDIVIDI

Recensione TERRANA -  "Terrana"

TERRANA 

Terrana 

Nadir Music

Release date: 29 novembre 2014

 

 

 

Esordio discografico per MIKE TERRANA BAND, nuovo progetto formato da Musicisti con la M maiuscola. Partiamo con le presentazioni dal titolare del nome della band: Mike Terrana batterista che ha suonato praticamente qualsiasi genere in infinite band come Rage, Gamma Ray, Masterplan, Artention, Metalium, Axel Rudi Pell, Yngwie Malmsteen, Tony Macalpine, Steve Lukater, Kiko Loureiro, John West, Tarja Turunen ma la lista potrebbe continuare. Completano il gruppo Fabri Kiarelli ed Al Bollati, già al lavoro in Italia con Dolce Nera, Paola Turci, Ut New Trolls, Trip, Tricarico, Ricky Portera nonché in giro nel norditalia con i Mister No ed infine nei progetti personali come Wine Spirit per Bollati e F.E.A.S.T. per Kiarelli.

 

 

Il progetto nasce dall'esigenza di Terrana di avere una band sua vera e propria. Dopo aver prestato servizio per una moltitudine di artisti soprattutto nel panorama heavy metal, l'idea era di tornare alle sue vere radici e così ha fatto con un gruppo composto da solo tre membri, ma nella quale possiamo trovare tutto quello che ci serve.

 

“One Way” è il brano che è stato scelto come primo singolo per la realizzazione di un divertentissimo videoclip, il brano ricorda vagamente lo stile degli Extreme. Un'ottima presentazione. Un introduzione alla Mr. Big ci introduce “Shake Me” canzone piacevole dove si sente molto la penna del Kiarelli compositore. Il duetto vocale è ben riuscito così come ben riuscito risulta essere l'assolo composto da delle piccole parti prima di chitarra, poi di basso ed infine di batteria. “Showdown” ti esplode in faccia dopo un intro fast jazz bebop, riporta alla mente i Van Halen sia nella composizione che nel cantato, con una batteria decisamente aggressiva. “It's Over Now” rappresenta il momento più delicato dell'album, una ballad che possiede la stessa dolce atmosfera di mille altre ballad, senza copiarne/ricordarne nessuna in particolare. L'album in questione riserva ancora sorprese piacevoli come il coro facilmente assibilabile di “Hold On” oppure “Mississipi Queen” costruita intorno ad un giro di chitarra rock-blues nel quale Terrana si sfoga un pochino ma senza mai eccedere, la potente e travolgente “Ridin' The Rails” chiude un ottimo esordio.

 

La voce versatile e potente di Kiarelli ben si sposa con quella di Bollati, le qualità tecniche dei musicisti sono fuori discussione. Insomma ci troviamo di fronte ad un power trio che sa il fatto suo e che, ispirandosi alla musica fatta negli anni 70/80 si è unito con l'idea di far dell'hard rock di qualità sopraffina. Un album di rara bellezza e spontaneità per gli amanti dell'hard rock melodico con gli attributi.


Recensione di Andrea Lami

 

Tracklist:

01. Hang Tough

02. Liquid Dynamite

03. Hold On

04. Let It All Go

05. Its Over Now

06. Hell Or High Heels

07. Around The World

08. Show Down

09. Mississipi Queen

10. One Way

11. Shake Me

12. Ridin The Rails

 

Line up:

Fabri Kiarelli – voce/chitarra

Alberto Bollati – basso/voce

Mike Terrana - batteria

 

Link:

www.terrana.com