CONDIVIDI

Recensione PRAYING MANTIS - Legacy

PRAYING MANTIS

Legacy

Frontiers Music srl

Release date: 21 agosto 2015

 

 

 

Nel trasparente, appassionante e infinito mondo dei numeri il 10 simboleggia la perfezione, che ben si sposa col nuovo album dei veterani e intramontabili Praying MantisInfatti il presente “Legacy” è il decimo lavoro del quintetto londinese che, per la presente e ancora più speciale occasione, vede la line-up rinnovarsi con l'arrivo del frontman John Cuijpers e il drummer Hans In'T Zandt. Due new entry che non solo mantengono elevato lo spessore della band, hanno inciso in maniera importante anche a favore del suono, della produzione del disco e delle undici tracce che rispolverano al meglio l'hard rock melodico targato eighties.

 

 

L'inizio rappresenta a 360 gradi la bella stagione estiva, per merito del ritmo leggero e cadenzato del singolo “Fight For Your Honour”. Come da buona tradizione il class rock, nella sua più longeva autenticità, lo si sente scorrere attraverso gran parte dei brani quali “Believable”, “Tokyo”, “All I See” e “Against The World” tanto per cominciare in grande stile. Non da meno l'altro quartetto che segue, e che si fa ancora più avvincente grazie a qualche tocco mirato in più: la spiccata atmosfera orientale di “Eyes Of A Child”, l'accattivante “Fallen Angel” e lo sprint a tutta velocità di “The Runner” (titolo a dir poco appropriato) e quello di “Second Time Around”, brano quest'ultimo che non solo merita lode assoluta, ma è un'autentica pietra miliare formato cult. Leggerezza e passionalità tornano protagoniste nell'aoreggiante briosità di “The One” e nella ballad “Better Man”, a completare un album dove energia e cuore formano un'unica emozione. Il finale spetta ad alcune importanti e doverose curiosità: “Legacy” è stato registrato tra i Paesi Bassi, il Belgio e il Regno Unito, mixato da Andrew Riley nel suo studio di Atlanta, mentre l'infallibile Rodney Matthews (Magnum, Diamond Head, Allen/Lande) si è occupato dell'epica artwork.

 

A chiudere in bellezza c'è la chicca riservata proprio al singolo “Fight For Your Honour”: sarà arricchito dall'immancabile videoclip che vede la band eseguire il brano, in prima assoluta, durante l'ottima performance live all'esaltante Frontiers Rock Festival II; di tutto, di Praying Mantis, di più.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

Fight For Your Honour

The One

Believable

Tokyo

Better Man

All I See

Eyes Of A Child

The Runner

Against The World

Fallen Angel

Second Time Around


Line up

John Cuijpers - Lead vocals

Tino Troy - Guitars & vocals

Chris Troy - Bass & vocals

Andy Burgess - Guitars & vocals

Hans In'T Zandt - Drums & vocals


Link

www.praying-mantis.com

www.facebook.com/PrayingMantisUKRockMetal